Nati nel 2006 dall’incontro di Facca, Sbando e Truant. Nel corso dell’anno seguente la band cambia più volte formazione, fino all’arrivo, nell’estate del 2007, di GG e Marcello rispettivamente alla chitarra e alla batteria. Nel 2012 Truant abbandona il gruppo e viene sostituito da Paolo al basso in quella che resta la formazione attuale. Il loro sound é in continua evoluzione, per cui difficilmente inquadrabile in un genere, ma può essere ricondotto ad un mix fra Punk ’77 e Rock and Roll, arricchito con influenze Garage, dettaglio che combinato con una voce potente e grezza e alla grande passione e orgoglio che mettono nella loro musica, li rende una band piuttosto differente dalla scena tradizionale moderna. Il loro punto di forza rimane comunque l’esibizione live, vera e propria valvola di sfogo per la loro energia folle, cosa che si tramuta in shows sempre intensi e sopra le righe. In un loro concerto c’è tutta la genuinità e il sudore che ci si deve aspettare dal Rock and Roll.slang for drunk

Durante questi anni gli Slang for Drunk hanno avuto l’occasione e l’onore di dividere il palco con band quali U.S. BOMBS (U.S.A), SWINGIN’ UTTERS (U.S.A), MAD SIN (GER), AGENT ORANGE (U.S.A.), DUN2DEF (U.K), The Derellas (U.K), Reno Divorce (U.S.A), Bulemics (U.S.A), Los Fastidios (ITA), Smart Cops (ITA), Gonzales (ITA), The Fire (ITA), Cattive Abitudini (ITA), Anarcotici (ITA), nonchè di farsi le ossa, e rifarsi il fegato, girando il Nord Italia alla conquista delle provincie di Gorizia, Pordenone, Treviso, Venezia, Padova, Vicenza, Trento, Milano, Cremona e Biella.
Inoltre hanno avuto l’opportunità di prendere parte ad un documentario riguardante la loro città, Pordenone, nel quale viene appositamente ripresa la performace live di una loro canzone.

Nell’estate del 2009 sono riusciti a produrre il loro primo EP dal titolo omonimo “Slang for Drunk – 2009”, contenente 4 brani e premiato con tre ottime recensioni su rock.it, punk4free e lamette.it. Questo lavoro ha riscosso un inatteso successo, al punto che alla prima stampa di 300 copie è stato necessario integrare una ristampa di altri 200 esemplari. Anche sul web la Demo ha ottenuto un ottimo riscontro registrando un elevato numero di ascolti su Social Networks quali Myspace e conquistando con la traccia “I must be Ignorant”, la TOP 10 fra più di 1000 canzoni nella classifica del sito americano OURSTAGE.COM (mesi di Marzo ed Aprile 2010).

A fine 2012, dopo mesi di preparazione, intoppi e modifiche, esce il primo Full Length, “I Love the Tradition”; album di 14 brani sparati in poco più di trenta minuti.

Nel 2013 la band affronta il primo tour europeo, completamente autoprodotto e organizzato, che li porta in Germania, Polonia e Repubblica Ceca. Il tour culmina il 10 agosto 2013 con la partecipazione al rebellion Punk festival di Blackpool, in Inghilterra.

Attualmente sono in fase di ultimazione i brani che andranno a formare il secondo lavoro del gruppo. Questi ultimi mostrano i tratti distintivi che caratterizzano anche le tracce del primo disco, ma acquistano maggiore velocità, traendo maggiore ispirazione dall’hardcore anni ’80 americano,e si colorano di tinte funkeggianti a tratti grazie all’intervento del nuovo bassista.

Discografia:

2009 – Slang for drunk

2012 – I love the tradition

www.slangfordrunk.com

www.facebook.com/slangfordrunk

http://slangfordrunk.bandcamp.com/

www.youtube.com/slangfordrunk

info@slangfordrunk.com

matteo bandini: 338.2656851

Share